flagflag

Pubblicazioni FORGEI

>> Libri

>> Papers

Libri

Tutti i libri, tranne "Decidere giorno per giorno con saggezza" sono in vendita presso la libreria internazionale "Cortina" a Padova. Per informazioni: info@libreriacortinapd.it oppure tel. 049 656921 - 049 650859.

Ricerca ed Innovazione
Dalla riflessione epistemologica, economica e sociale alle ultime frontiere: Ricerca Operativa, Reti Neurali, Health Technology Assessment
Il volume tratta della ricerca e dell’innovazione in modo interdisciplinare, seguendo lo spirito di tutta la collana. Anche in questo libro ogni saggio può essere letto indipendentemente dagli altri; esiste, comunque, un filo conduttore che li lega e ne ha suggerito la sequenza nel testo. Da un primo contributo dedicato al significato della matematica, il linguaggio della Natura, si passa ad una riflessione economica d’ampio respiro. Seguono proposte operative concrete, quali un contributo di carattere demografico-sociale riguardante la famiglia d’oggi con possibili strumenti di conciliazione lavoro-maternità, la ricerca operativa e le reti neurali, strumenti d’indagine affermati, dei quali il mondo della Salute potrebbe ampiamente giovarsi. Segue un’ analisi della ricerca scientifica in sanità, in particolare in Italia, con approfondimenti in aree d’attualità quali la Health Technology Assessment, la ricerca traslazionale e le biotecnologie. L’ultimo contributo espone il ruolo della banca nel favorire l’innovazione delle imprese e di tutta la società, agendo su due fattori strategici, quali uno stretto legame con il territorio e l’attenzione per le persone che lo abitano.
Libreria Internazionale Cortina - Padova - http://www.libreriacortinapd.it

Decidere giorno per giorno con saggezza
Guida pratica su questioni etiche e legali per coloro che assistono i malati di Alzheimer
Questa versione italiana del manuale, giunta alla seconda edizione dopo aver raccolto ampi e lusinghieri consensi, vuole essere un contributo molto pratico per la soluzione dei problemi che ogni giorno incontra chi assiste i malati affetti da decadimento cognitivo. Ciascun capitolo descrive una problematica specifica. Dalla modalità di comunicazione della diagnosi si spazia al grado d’autonomia del paziente nelle attività della vita quotidiana e alla questione delle direttive anticipate, dagli aspetti finanziari alla tutela legale, fino alle riflessioni sul benessere del paziente, sui farmaci, sulla nutrizione artificiale e sull’idratazione, vale a dire sul limite delle cure. Infine, un’attenzione particolare è posta sul significato e sui limiti dei test genetici. Ogni argomento è esposto descrivendo, da principio, una situazione pratica riscontrabile nella vita di tutti i giorni; segue, quindi, la trattazione del tema, fornendo spunti di riflessione e di approfondimento. Non sono esposte formule o soluzioni definitive ma piuttosto occasioni per cogliere il variegato insieme delle problematiche proprie del “perdere la memoria”. I bisogni del malato sono visti nel continuo evolversi della malattia, dove la persona sofferente, pur tra le molte sfaccettature dei problemi che affronta, è colta nella sua interezza ed unicità. Riteniamo, infatti, che, tra le caratteristiche più specifiche del decadimento cognitivo, emerga sempre più quella della complessità, sia per quanto riguarda le relazioni tra genetica ed ambiente, sia per la varietà di presentazione dei sintomi, e sia, infine, per le non semplici soluzioni gestionali nella rete dei servizi.
Critical Medicine Publishing Editore (CMP) - http://www.cmpedizioni.it

Scienza, Innovazione e Sviluppo
Questo volume è dedicato alla Scienza e alle sue applicazioni, volte alla promozione dell’uomo nel rispetto dell’ambiente e delle altre specie; un uomo che è consapevole di essere inserito in un contesto di creature ed equilibri naturali, dalla tutela e preservazione dei quali dipenderà la sua stessa sopravvivenza. Il libro è volutamente interdisciplinare trattando di Scienza da diversi punti di vista. Ogni saggio può essere letto indipendentemente dagli altri; esiste, comunque, un duplice filo conduttore che li unisce. Da una parte la maggioranza dei saggi suggerisce l’introduzione di un sapere più quantitativo e formalizzato nella biologia ed in medicina, volto a cogliere la complessità dei sistemi viventi; dall’altra, scopo del volume è mostrare come la Scienza sia intimamente legata, non solo alle applicazioni tecnologiche, ma anche alla vita, al lavoro ed al benessere della gente. Dai primi saggi più filosofici e teorici si passa ad aspetti scientifici applicativi fino agli ultimi due che riguardano il modo etico di fare Impresa, anche e soprattutto, quando l'Impresa è inserita in un contesto di competizione internazionale. Ogni miglioramento della qualità della vita è strettamente legato alla meravigliosa avventura del pensiero umano, che permea ogni nostra attività e che chiamiamo Scienza.
Critical Medicine Publishing Editore (CMP) - http://www.cmpedizioni.it

La Motivazione
nell'assistere e curare l'Anziano
Come rimotivare medici, infermieri e tutto il personale che opera nel campo della Salute, ricercando, nello stesso tempo, la qualità? Il volume vuole esporre le difficoltà concrete nell’assistenza e cura dell’Anziano nelle diverse realtà esistenti nell’Ospedale e nel Territorio, quali reparti ospedalieri, distretti sanitari, case di riposo, centri diurni, etc. Tali luoghi d’assistenza e cura sono dibattuti tra una sempre maggiore ricerca della qualità, attesa dai cittadini, da una parte, e la necessità di una sempre più oculata gestione di risorse spesso contenute nella loro entità, dall’altra. Questo dualismo può indurre difficoltà pratiche e psicologiche in tutti gli Operatori della Salute, causando perdita di motivazione, soprattutto con il trascorrere del tempo. Il libro illustra strumenti relazionali e comunicativi per garantire motivazione e soddisfazione agli Operatori. Si propongono, inoltre, modelli organizzativi nell’area geriatrica, che possano rendere più efficace e motivata l’assistenza garantendo ed aumentando, anche, la qualità percepita dal paziente e dai suoi familiari. Una caratteristica peculiare dell’opera è l’interdisciplinarità. Le problematiche della motivazione sono, infatti, valutate da diversi punti di vista: da quello del Geriatra, dell’Infermiere, di chi si occupa d’aggiornamento fino al punto di vista del Direttore Generale, del Volontariato, degli Esperti d’etica e d’informatica.
Antilia Editore - http://www.edizioniantilia.it

Lo studio "Treviso longeva"
analisi preliminari sui dati campionari
La Ricerca gerontologica e geriatrica ha mostrato che esistono due tipi d’invecchiamento: un invecchiamento con malattia, disabilità e perdita dell'autosufficienza, ben noto alle Istituzioni e alla società intera, per i suoi pesanti costi in termini, non solo, di sanità, ma anche umani, sociali ed economici, ed un invecchiamento "di successo" o invecchiamento "in salute". Una quota consistente della popolazione anziana può arrivare, infatti, ad età anche molto avanzate in condizioni di salute del tutto accettabili, godendo ampia autosufficienza. Questo tipo d’invecchiamento in salute è al centro dell'attenzione della Ricerca biomedica nazionale ed internazionale, perché è interesse generale della società individuare i fattori responsabili di questo invecchiamento positivo per estenderlo e trasferirlo al numero maggiore possibile di persone.
I dati disponibili fanno ritenere che, tra i fattori responsabili dell'invecchiamento di successo e della possibilità di vivere più a lungo ed in buona salute, debbano essere annoverati fattori genetici e ambientali, abitudini e stili di vita, fattori legati alla personalità ed emotività e fattori legati alla rete di supporto sociale.
Lo Studio Treviso longeva è stato concepito per indagare 670 cittadini trevigiani ultasettantenni in cinque Aree d’interesse: Demografica, Biologica, Medica, Sociologica e Socio-economica.
Essi hanno partecipato allo Studio con generosità e molti di loro hanno voluto raccontare esperienze personali e riflessioni, oltre ai dati strettamente richiesti dal questionario della ricerca. Questi contributi aggiuntivi costituiranno una sesta area, quella Antropologica.
Questa Ricerca si articola secondo una logica culturale e scientifica, mirata a finalizzare le ricerche biomediche al miglioramento concreto della qualità della vita, ossia alla promozione della salute e del benessere. Per raggiungere tale obiettivo, abbiamo scelto un approccio interdisciplinare, ossia un collegamento trasversale tra i diversi settori di Ricerca, in piena sintonia con i cittadini e le Istituzioni che li rappresentano.
Si tratta di un nuovo modo integrato di fare Ricerca sugli anziani con ritorni rapidi e concreti a favore della popolazione e degli Enti che la amministrano.

Antilia Editore - http://www.edizioniantilia.it

Etica e legge
nella malattia di Alzheimer
Il volume consiste in due sezioni: una prima dedicata all'Etica e la seconda riguardante la Legge, entrambe in relazione al decadimento cognitivo e in particolare alla Malattia di Alzheimer. Nella prima sezione gli aspetti etici sono trattati da diversi punti di vista. Sono illustrate le problematiche etiche per l'operatore sociosanitario, con contributi anche di neurologi e geriatri americani. Nelle pagine dell'Etica risalta in modo chiaro come il curare debba sempre esprimersi entro gli orizzonti più ampi e completi del "prendersi cura". La sezione è arricchita da originali riflessioni sull'elaborazione del cordoglio in relazione alle specificità della Malattia di Alzheimer. Concludono la prima parte le pagine dedicate al limite dellle cure, allo stato vegetativo permanente, alla nutrizione artificiale, alle direttive anticipate e alle problematiche inerenti i test genetici.
Nella sezione dedicata ala Legge, sono trattati i diritti dei malati di Alzheimer e la posizione delle loro famiglie, la legge italiana in confronto con quella degli altri Paesi Europei, gli aspetti dell'inabilitazione e dell'interdizione ed, infine, l'accertamento dell'invalidità civile in questa particolare tipologia di malati. Il libro è quindi dedicato a tutte le professionalità che operano accanto al malato con decadimento cognitivo, ma anche alle famiglie dei malati di Alzheimer ed agli amministratori della Salute. Il volume vuole essere, inoltre, una guida pratica anche per avvocati e notai che sempre più spesso si imbattono in situazioni possibili di inabilitazione o interdizione legate al decadimento cognitivo.

Antilia Editore - http://www.edizioniantilia.it

L'Anziano Fragile
L’anziano fragile è dovunque: a domicilio, nelle nostre corsie ospedaliere di qualsivoglia specialità come pure nei centri diurni o nelle case di riposo. Per tale motivo il volume è indirizzato ad Infermieri Professionali, Operatori Addetti all’Assistenza, Assistenti Sociali, Terapisti della Riabilitazione, Psicologi e Medici. L’allungamento della vita media negli ultimi decenni ha comportato un aumento delle malattie croniche e dei relativi costi di gestione. La realtà dei nostri giorni vede da un lato i tentativi di contenimento della spesa sanitaria e dall’altro una contemporanea esplosione della cronicità. L’ allungamento della aspettativa di vita e la riduzione della natalità hanno cambiato profondamente la società italiana e suggeriscono una oculata revisione dei criteri di distribuzione delle risorse sociali e sanitarie, per garantire una gestione della Salute lontana dagli sprechi ma pur sempre eticamente attenta alle nuo­ve necessità. E’ diffusa la consapevolezza che i pazienti del futuro saranno più numerosi ed esigenti. L’aumento del benessere e del livello culturale delle nuove fasce di anziani favorirà una crescita della domanda in termini non solo quantitativi ma anche qualitativi. L’invecchiamento della popolazione italiana avrà sempre più importanti ripercussioni sull’economia del Paese, sulle pensioni, sull’ utilizzo del tempo per la sempre maggiore aspettativa di vita, sulle scelte nel modo di vivere. Gli anni futuri vedranno una ulteriore espansione della scienza e della tecnologia, ma molte scelte saranno probabilmente condizionate dal fatto che saremo più vecchi.
Antilia Editore - http://www.edizioniantilia.it

Sulla Longevità
Eredità culturali e nuove frontiere: il caso Treviso
Perché alcune persone invecchiano con successo, attive e ricche di interessi, mentre altre si ammalano e perdono la loro autonomia e la voglia di vivere?
La Provincia di Treviso è prima in Italia per longevità femminile e ben al di sopra della media nazionale per longevità maschile. Cosa fa vivere più a lungo le donne trevigiane rispetto alla media delle italiane? La maggiore longevità nella nostra Città e Provincia quanto è libera da malattie? L’allungamento dell’esistenza è necessariamente legato alla disabilità? La scienza ha intravisto alcuni indicatori-predittori di sanità e di fragilità. L’individuazione di predittori di fragilità e malattia potrebbe consentire interventi preventivi volti a garantire una migliore qualità della vita ad un numero sempre maggiore di persone con importanti riduzioni dei costi di gestione in ambito sociale e sanitario. L’Anziano, inoltre, non deve essere solo assistito ma soprattutto coinvolto in attività utili per la collettività, allo svolgimento delle quali può contribuire con il suo bagaglio di esperienze riappropriandosi di un ritrovato ruolo.

Antilia Editore - http://www.edizioniantilia.it